Minervino Murge

Barletta-Andria-Trani

Descrizione

Minervino Murge è un comune pugliese della Provincia di Andria-Barletta-Trani noto anche come il balcone delle Puglie per la sua posizione di dominio sulla valle dell'Ofanto e interamente inserito nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia.
Dalle origini risalenti addirittura a 2000 anni prima di Cristo, con molta probabilità fu fondato dalle popolazioni Japigie, quindi fu colonia Romana. Secondo la leggenda, Minervino Murge fu fondata nel 216 a.C. quando alcuni legionari romani, scampati alla Battaglia di Canne, trovarono riparo sulle Murge. Qui s'innamorarono delle pastorelle del luogo e decisero di rimanerci, celebrando i riti nuziali in una grotta che loro stessi dedicarono alla dea Minerva (l'attuale grotta di San Michele).
Oggi Minervino Murge è un'importante centro agricolo, particolarmente votato alle coltivazioni cerealicole e olivicole, tant'è che il comune è parte dell'Associazione Nazionale Città dell'Olio. Molto diffuse anche le coltivazioni di uva e mandorle.
Di particolare rilievo è anche il settore dell'estrazione di pietre da costruzione

Cosa vedere

Molto interessante è il patrimonio artistico e architettonico conservato negli edifici religiosi della città.
Tra tutti, la Cattedrale dell'Assunta, una costruzione di origine medievale consacrata nel 1608 al cui interno sono ancora visibili alcuni resti della sua costruzione primitiva.
Molto suggestiva è la Grotta di San Michele oggi dedicata al culto di San Michele Arcangelo, una cavità carsica formatasi circa 2 milioni di anni fa, probabilmente già frequentata in età paleocristiana, e posta proprio ai piedi della cittadina.
Da citare è anche la Chiesa dell'Immacolata Concezione, edificata nel 1794 dalla ricca facciata barocca a due ordini conpresa tra due campanili.
Tra le più importanti testimonianze di carattere civile e militare, il Castello, risalente al XIV secolo ed oggi ridotto a Palazzo, la Torre Ottocentesca e l'Orologio Vecchio.
Nella Villa Comunale non passa inosservato il Faro Votivo, alto ben 32 m. Edificato in piena epoca fascista per commemorare i caduti fascisti, dopo la caduta del regime è stato convertito alla commemorazione di tutti i martiri di Puglia.
Nel centro storico denominato Scesciola vi è la cosiddetta Casa delle streghe, dove si suppone che nella seconda metà dell'Ottocento abbia vissuto, una famosa veggente riconosciuta con il nome di Eusapia Palladino, cui si rivolgevano anche gli zar di Russia.
Dal punto di vista naturalistico, di particolare bellezza è l'area del Lago Loconte, un invaso artificiale con una diga in terra battuta, seconda in tutta Europa per grandezza.
Infine, il Bosco Artificiale di Acquatetta, che con i suoi 1083 ettari di estensione è sicuramente il più grande della Provincia di Barletta-Andria-Trani e tra i maggiori di tutta la Puglia. Tra le specie vegetali più importanti che vi si possono trovare esemplari spontanei di roverella, querce spinose e lecci.

Eventi

  • Martedì Grasso - Carnevale di Minervino Murge
  • 15 giorni dopo la Pasqua - Celebrazioni in onore della Madonna del Sabato
  • Ultima domenica di Aprile - Sagra dell'Agnello
  • 29 Settembre - Celebrazioni in onore del patrono San Michele Arcangelo
  • Ultima domenica di Ottobre - Sagra del fungo cardoncello e della salsiccia

Photogallery

VideoGallery

Sei un Eccellenza in Puglia ?

Vuoi segnalare un Evento ?